martedì, dicembre 27, 2005

Ma cosa c'è alla TV?

In trepidante attesa della partenza per la spagna sto dedicando buona parte del mio tempo oltre che alla lettura anche al faticoso sport del salto sul divano e zapping alla tv.Mi sono accorta mio malgrado che la programmazione delle principali reti televisive italiane è poco attenta alla diffusione di programmi con un minimo contenuto culturale:infatti gli unici programmi che vale la pena seguire sono o relegati in seconda serata quasi fossero un cenacolo per addetti ai lavori oppure sono trasmessi ad ore improbabili durante il corso della giornata.Nonostante un sensibile aumento del numero delle citazioni di libri,che di per sè è da considerare positivo,la maggior parte sono riferite a saggi legati allìattualità e più in particolare alla politica.
Adattarsi o cercare di cambiare qualcosa?

 

 

giovedì, dicembre 22, 2005

COMPITI delle vacanze


utilizzo il blog per gli smemorati o i troppo furbi...
geografia:
studiare l'introduzione all'Africa, fino alla storia inclusa e iniziare a ripassare tutti gli approfondimenti (la V beta in vista di un compito a gennaio).
storia:
unità 26 da studiare
italiano:
scrivere i temi, ciascuno secondo il numero assegnatogli (vale sempre la stessa metodologia, che si basa sul voto del tema in classe)
leggere:
  • 1 libro a scelta tra Memorie di Adriano; i Pensieri di Marco Aurelio; Marco Aurelio di Pierre Grimal...o un romanzo storico a vostra scelta (storia romana, fiora affrontata)
  • 1 libro a scelta dall'elenco (oppure suggeriute in questa sede altro...)
  • 2/3 commedie di goldoni (esistono delle raccolte della garzanti)

 

 

L'Edda

Blog Letterario

Recentemente ho letto l'Edda in prosa, o Edda di Snorri.
E' un bellissimo poema che non ha niente da invidiare ai poemi classici. Composta nella prima metà del XIII secolo, non ha una storia vera e propria, ma è una raccolta di miti, dalla creazione alle peripezie degli dei. Mi è piaciuta soprattutto perchè è diversa dai miti greco-romani, che ormai conosciamo in tutte le salse, e perchè ha quel fascino "nordico". certo i nomi sono impronunciabili e sono tantissimi, la storia è dura da seguire, ma merita davvero: provate a leggerla (non è facile) e fatemi sapere!
Se vi interessa provate a visitare Bifrost.it che è abbastanza ricco ma ancora in costruzione.
Saluti!

 

 

mercoledì, dicembre 21, 2005

Calvino e Pasolini

In questi giorni di maattia mi son preso la brig di leggermi tutto il barone rampante ed il sentiero dei nidi di ragno di calvino. Ho trovato i testi affatto diversi, ma non per questo privi della particolare espressività descrittiva di Calvino. HO anche riletto Scritti Corsari di Pasolini, che mi ha affascinato come la prima volta. Gradirei per la prima volta forse in voita mia, utilizzaro questo blog non come salotto ma come mezzo di discussione anche su uno solo di questi testi. Spero che con ciò Vossignoria l'Illustrissima Duchessa Maria Chiara Jordà mi perdonerà le malefatte compiute jusqu'aujourd'hui.

 

 

Per qualcuno di mia conoscenza.. non faccio nomi

Isaia, 5, 11
Guai a coloro che si alzano
presto al mattino
e vanno in cerca di bevande inebrianti
e si attardano alla sera
accesi in volto dal vino.
Allora???

 

 

lunedì, dicembre 19, 2005

AUTOGESTIONE

Secondo voi cosa è più utile fare? Una conferenza sulla democrazia o un laboratorio di cha cha cha?

 

 

sabato, dicembre 17, 2005

sabato si o sabato no??

per la quinta beta (non credo che la delta abbia questo problema, ma accettiamo comunque consigli...): dobbiamo decidere se fare o meno il sabato il prox anno. visto e considerato che non abbiamo più ultimamente perso ore della giorda per parlare dell'argomento, cogliamo l'occasione del blog!! vitta

 

 

mercoledì, dicembre 14, 2005

solo per questa volta, copio questo che mi pare non un commento ma un post

sto leggendo Otello..a parte che considero shakespire una mente artisticamente illuminata, è veramente bravo. avevo gia avuto il piacere di leggere "Sogno di una notte di mezz'estate" e l'autore inglese continua a riaffermarsi nelle mie letture preferite. Consiglio pero di leggere le sue opere in lingua originale o per che ha difficolta cn l'inglese almeno cn il testo a fronte per poter cogliere le armonie che lo scrittore riesce a produrre. offre anche numerosi spunti di riflessione parecchio interessanti. è infatti molto abile a creare personaggi con particolari caratteristiche che rimandano agli innumerevoli difetti e pregi della specie umana.Bianca

 

 

Gita a Parigi


Mi scusi professoressa Giorda, lo so che questo non è un argomento molto "letterario" ma forse in questo modo si possono capire i pareri di tutti sulla questione "GITA a Parigi".

Molti staranno pensando che ne abbiamo già parlato e anche troppo ma sono sorti parecchi problemucci:
1)nel periodo che avevamo stabilito ossia dal 10 febbraio al 13/14 febbraio non abbiamo abbastanza accompagnatori. La quinta alfa sostiene (ma Alberto Valz Gris non è una fonte molto affidabile :-P ) che il loro professore di educazione fisica abbia acconsentito ad accompagnarci; poi ha acconsentito anche la professoressa Parisi che ha dato la sua piena disponibilità (lo so che lo sapete già ma era per fare un riepilogo generale.); quindi a questo punto teoricamente manca solo un accompagnatore.. avete qualche consiglio?
Dal momento che la professoressa Giorda non può darci la sua disponibilità per quel periodo, c'era qualcuno che proponeva di cambiare momento.. che ne pensate??

Mi scuso con le persone iscritte al blog che non sono della beta e che quindi sono probabilmente meno coinvolte; comunque se aveste dei consigli li accetteremmo volentieri!

 

 

lunedì, dicembre 12, 2005

edipo re

"Occorre attendere la fine della vita di un uomo, affinchè egli si possa dire davvero felice"

Con questo concetto si chiude l'Edipo Re...