giovedì, dicembre 22, 2005

L'Edda

Blog Letterario

Recentemente ho letto l'Edda in prosa, o Edda di Snorri.
E' un bellissimo poema che non ha niente da invidiare ai poemi classici. Composta nella prima metà del XIII secolo, non ha una storia vera e propria, ma è una raccolta di miti, dalla creazione alle peripezie degli dei. Mi è piaciuta soprattutto perchè è diversa dai miti greco-romani, che ormai conosciamo in tutte le salse, e perchè ha quel fascino "nordico". certo i nomi sono impronunciabili e sono tantissimi, la storia è dura da seguire, ma merita davvero: provate a leggerla (non è facile) e fatemi sapere!
Se vi interessa provate a visitare Bifrost.it che è abbastanza ricco ma ancora in costruzione.
Saluti!

 

 

6 Comments:

At 22/12/05 15:42, Blogger SimonaViviani said...

tadaaaan!! simona puor toi!
allora, precisiamo che ho letto solo un paio di spezzoni (vedesi simpaticissimo libro di epica e ringraziasi la campagnoli per la sua spilorceria), in effetti mi è parso un po' pesante, almeno per quanto riguarda il prologo "Gylfi nel palazzo degli Asi". invece la caduta degli dei è uno spettacolo!
domanda: che vuol dire "il lupo ingoierà il sole"?
per non parlare della nave fatta di unghie, molto esotica, non c' è che dire.
ma poi, perchè il figlio di Thorr pesta con i suoi venerabili piedi la faccia dell' esimio lupo?
illuminami con la tua saggezza.

 
At 22/12/05 19:26, Blogger mariachiaragiorda said...

se piace il genere consiglio le raccolte di racconti dello sciamanesimo siberiano: più onirico ancora. interessante perchè, fatto abbastanza raro, sono molte le donne a ricoprire il ruolo religioso di ponte tra l'uomo e la divinità e a officiare il culto.

 
At 23/12/05 10:59, Blogger Bianca said...

"Simoncina" dixit: "in effetti mi è parso un po' pesante, almeno per quanto riguarda il prologo "Gylfi nel palazzo degli Asi".

Non è pesante! E' ambiguo per sta faccenda dei nomi che sono tutti epiteti di Odino! se leggi bene le note del libro di epica non è difficile!

Il lupo ingoierà il sole: beh il lupo era il figlio del "cattivone-dispettoso-iperambiguo" Loki. In quanto tale gli Asi l'avevano incatenato (per prevenire futuri danni) ma il lupo fenrir al Ragnarokkr doveva liberarsi e doveva ingoiare il sole, e doveva essere ucciso dal figlio di Thorr (era tutto già profetizzato, e come nella mitologia greca il Fato è più forte degli dei).

Come perchè il figlio di Thorr pesta la faccia del lupo? ma perchè il lupo è CATTIVO, come te lo evo dire? ha appena mangiato Odino, il Padre di Tutti, Sommo tra i Sommi eccetera... E poi la caduta degli Asi è una vera e propria guerra, buoni contro cattivi!
ma che domande, proprio TU che hai leggiucchiato qualcosa! qui ci va una terapia d'urto! preparati al trattamento Beowulf, eheh...


Professoressa, li hanno pubblicati questi racconti? se sì mi darebbe gli estremi?
Grazie

e buone feste a tutti!

 
At 26/12/05 15:34, Blogger mariachiaragiorda said...

in italiano ci sono dei problemi di accesso alle fonti.
a me è piaciuto molto: Nadia Stepanova, L'invocatrice degli dei, edito da Xenia. Un racconto di vita di una ragazzina divenuta sciamana. Se non lo trovi posso imprestartelo.

 
At 6/1/06 18:57, Blogger Bianca said...

aggiungo questo libro all'enorme lista di libri che mi sono promessa di leggere!

ho appena finito di leggere "Narciso e Boccadoro" di Hesse, convintissima che fosse nella sua lista dei libri da leggere, e invece mi sono accorta ora che non c'è, va bene lo stesso?

 
At 7/1/06 00:08, Blogger mariachiaragiorda said...

certo. lo considero una lettura quasi dovuta. non l'hosegnbalato perchè hesse è complesso e rischia di essere approcciato con troppa superficialità...ma direi che non è il tuo caso! ne parliamo...

 

Posta un commento

<< Home