sabato, dicembre 23, 2006

In quest'ultimo mese ho deciso di leggere il libro "Qualcuno con cui correre" che mi è stato consigliato da una mia amica. Uno dei personaggi di questa storia è un ragazzo di nome Assaf, che in estate lavora nel municipio della città di Gerusalemme, ed è stato incaricato di trovare il padrone di un cane abbandonato per la strada.Si scopre che la padrona dell’animale è una ragazza: Tamar che fugge di casa per aiutare il fratello, Shay, scappato un anno prima,ad uscire dal tunnel della droga e ad allontanarsi da un’associazione malavitosa che sfrutta il suo talento di musicista.Il ragazzo decide di seguire il cane dovunque e la bestia lo condurrà in svariati posti dove Assaf incontrerà persone con cui avrà piacevoli chiacchierate e che, poco a poco, gli sveleranno il carattere speciale della persona che sta cercando. Assaf,così, inizia ad affezionarsi alla giovane malgrado non la conosca e pian piano scopre anche di avere molte cose in comune con lei.I due giovani pur trovandosi in parti opposte di Gerusalemme si trovano in situazioni difficili: risse, problemi di droga e delinquenza. Dopo varie peripezie Tamar riesce a trovare il fratello e a portarlo in salvo. Quando i due giovani si incontrano fra loro scocca l'amore.
Ho trovato la storia interessante soprattutto perché tratta i vari problemi adolescenziali, specialmente quelli riguardanti le droghe e l’amicizia.Lo stile di scrittura mi è piaciuto nonostante abbia trovato qualche passaggio un po’ noioso all’inizio, a causa della trama abbastanza banale. Dopo il primo capitolo, però, mi ha molto coinvolto facendomi immergere completamente nella lettura.