sabato, dicembre 23, 2006

"La casa degli spiriti" di Isabel Allende


Questo mese ho deciso di leggere La casa degli spiriti di Isabel Allende.
La storia narrata si svolge in Cile, dove è vissuta a lungo la scrittrice. Il libro racconta la vita di alcuni antenati dell'autrice e di molte persone a loro legate. Nivea e Severo del Valle, i bisnonni di Isabel Allende, hanno quindici figli e la più curiosa di tutti è Clara, una bambina con una grande immaginazione, timida e bizzarra. La sorella maggiore di Clara è Rosa, anch'essa curiosa per i suoi capelli verdi. Esteban Trueba, uomo di nobile famiglia, si innamora di Rosa, che sfortunatamente muore prima delle nozze. Esteban sposa allora Clara e dalla loro unione nascono Jaime, Nicolas e Blanca. Jaime e Nicolas vengono mandati all'estero a studiare e maturano caratteri totalmente diversi, mentre Blanca resta con i genitori. D'estate la famiglia di Esteban si ritrova in campagna e qui Blanca si fidanza con un giovane contadino che, per le sue idee rivoluzionarie, viene costantemente odiato da Trueba. Blanca incontra di nascosto il fidanzato e dal loro amore nasce Alba, madre della scrittrice. Le vicende dei personaggi s'intrecciano spesso con la politica del Cile, sconvolta da disordini e da repressioni violente. Anche se le vicende narrate sono intricate, il racconto non diventa mai monotono e si riescono a comprendere i sentimenti e i pensieri dei protagonisti di questo fantastico libro.

 

 

2 Comments:

At 23/12/06 14:47, Blogger SimonaViviani said...

Ah, io adoro l'Allende...

 
At 30/12/06 13:39, Blogger Mademoiselle_Oscar said...

Quel libro è una parte del mio cuore. Mi è entrato dentro così a fondo come pochi vi erano mai riusciti... Lo amo.

 

Posta un commento

<< Home