domenica, dicembre 17, 2006

Qualcuno volò sul nido del cuculo

Un film del 1975 di Milos Forman, racconta la vita quotidiana di un manicomio degli anni ‘70 che viene sconvolta dall’arrivo di un delinquente di nome McMurphy (Jack Nicholson), personaggio ribelle e irritante che riesce a legare bene con gli altri pazienti istigandoli a trasgredire alle regole ferree imposte dalla terribile infermiera Ratchel, che assume il ruolo di antagonista.

Alcune scene sono drammaticamente divertenti; purtroppo l’epilogo è terribile perché il protagonista essendo sottoposto all’elettroshock a causa delle sue bravate viene svuotato della sua personalità e privato della sua dignità, il suo compagno indiano lo soffoca per pietà.

È un film che denuncia le barbarie a cui erano sottoposti i pazienti dei manicomi e dimostra chiaramente che chi non era totalmente pazzo, li dentro lo diventava, tuttavia è anche un film sulla solidarietà.

 

 

3 Comments:

At 19/12/06 11:14, Blogger NymphetamineGirl said...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

 
At 19/1/07 19:28, Blogger NymphetamineGirl said...

taaauuuu!!!
chissà come mai (mah... chi lo sa?) ho visto questo film, dopo un mese di assillanti inviti di QUALCUNO a vederlo... e devo dire che è bello... ma alla fine il tema è come dicevo io: libertà. la società priva della libertà di pensiero e azione(seppur in un manicomio!). dai avevi ragione, è degno di essere visto... però non gasarti troppo ora...
uh! non ho capito il finale (non lo dico nel caso qualcuno volesse vedere il film...): perché l'indiato ha fatto quela cosa?!!??!?!? assurdo!!!!! aspetto delucidazioni... al più presto!!

 
At 19/1/07 19:31, Blogger NymphetamineGirl said...

ho appena letto che hai già rovinato tu il finale a chi volesse vedere questo film... STOLTO!!! quindi, più chiaramente, PERCHE' MAI STO CAVOLO DI INDIANO UCCIDE IL POVERO JACK NICHOLSON!?!?!

 

Posta un commento

<< Home