lunedì, gennaio 08, 2007

IL PROFUMO

Come libro durante le vacanze di Natale ho letto " Il Profumo di Patrick Suskind. La vicenda è ambientata nella Parigi di fine '700, e narra la storia di Jean-Baptiste Grenouille, un bambino subito rifiutato dalle madre che ha cercato di ucciderlo. In seguito viene portato in chiesa, e poi affidato a delle balie che ,come la madre, lo rifiutano perchè non ha nessun odore. All'età di otto anni viene affidato come sguattero presso un conciatore di pelli. Durante quegli anni soprattutto perchè sta crescendo, si accorge di avere un dono particolare: ha la capacità di percepire e distinguere gli odori. Allora rendendosi conto di questa facoltà, decide di voler diventare il più grande profumiere del mondo. Poco più che adolescente va a lavorare presso un grande profumiere di Parigi: Baldini ,un uomo che ormai stava andando in rovina poichè inapace di creare nuovi profumi e quindi di stare al passo con con la concorrenza. Grenouille quindi inizia ad inventare essenze perfette, ma il suo grande scopo era di riuscure a produrre il profumo di cose astratte, e quindi decide di andare via da Parigi e si dirige verso Grasse. Durante il suo percorso verso la città dei profumi si rintana in una caverna, visto che non voleva più sentire l'odore degli uomini, dove trascorrerà sette anni. Trascorso tutto questo tempo, finalmente raggiunge Grasse, dove viene assunto come profumiere presso una piccola azienda condotta da una donna e dal suo amante. Lì, oltre a lavorare nella profumeria, cerca di creare il profumo perfetto con l'odore delle giovani fanciulle; esse devono avere la carnagione chiara e i capelli rossi e soprattutto ancora vergini. Proprio per creare l'essenza uccide 25 ragazze, togliendole i vestiti e strappandole i capelli. Ma proprio dopo l'ultimo omicidio, viene scoperto e condannato a morte.Tuttavia, mentre era sul patibolo, egli si spuzza il profumo perfetto, che con la sua essenza incanta tutti i cittadini , i quali ne rimangono estasiati ed egli riesce così a fuggire. Dopo la fuga ritona a Parigi, nel luogo in cui è nato, dove viene mangiato dai cannibali proprio a causa del suo profumo perfetto.
Ho trovato molto bella la vicenda che viene racconta, sia perchè è una trama diversa dalle solite, sia perchè l'autore ha un modo di scrivere incalzante.

 

 

2 Comments:

At 9/1/07 13:27, Blogger Paola ' 92 said...

Non avevo mai sentito parlarne ma da questo post sembra un libro molto interessente...la trama mi incurosisce.

 
At 17/1/07 09:27, Blogger ilaria said...

ciao!Concordo con Paola92:sembra una storia molto interessante!Davvero originale la trama..lo leggerò al più presto!

 

Posta un commento

<< Home