sabato, gennaio 20, 2007

Last Days

Una buona metallara deve conoscere anche il sano rock, no? Di conseguenza adoro ed ho sempre adorato il MITICO Kurt Cobain (che con grande disappunto di tutto il mondo, fino a qualche settimana fa era sconosciuto al mio vicino di banco!o_O)... Quindi questo mi ha portato ad attendere, con enfasi e impazienza, l'uscita su Sky di "Last Days", quello che dovrebbe essere il film dei suoi ultimi giorni di vita. E devo dire che è stato una delusione unica. Orribile!
Da dove comincio? Beh, il regista mi è parso al livello tecnico di mio fratello, quando ha creato con l'altro mio fratello e degli amici, un giallo pessimamente ripreso e recitato. Il protagonista (di cui ricordo l'iniziale del nome, M., e il cognome, Pitt) era bravo, sì, era difficile interpretare una parte del genere, ma i 10 minuti di ripresa di una felce, immobile, in un boschetto, dopo che Kurt se ne era andato da mezz'ora, mi pare un po' stupida. E questa bella cosa è successa per due volte(io e i miei fratelli pensavamo fosse partita la tv). Senza contare che la storia di Kurt è troppo ridicolamente romanzata (l'ha ammesso anche il regista...un genio)... che senso ha allora?! Non puoi raccontare la storia di Kurt Cobain(e non sto parlando di Lee Ryan, sto parlando di KURT COBAIN!!!)e inventartene i tre quarti!
Unico effetto positivo: la sua morte. Mi è piaciuto che abbia voluto far vedere l'anima di Kurt che se ne andava(è morto in un capanno degli attrezzi... qualcuno più informato di me sa dirmi se è davvero morto in un capanno degli attrezzi, così di colpo?!), rappresentata come un fantasma, nudo, che sale una scala invisibile, fino a scomparire.
Poi le riprese si intrecciano le une con le altre, il che non sarebbe male, fatto da un regista competente.
Alla fine potete non fidarvi(o non essere d'accordo con me)e vederlo, ma io vi consiglio di non sprecare tempo, anche se per una causa nobile come un film sul grandissimo leader dei Nirvana.

 

 

1 Comments:

At 21/1/07 13:28, Blogger SimonaViviani said...

(è morto in un capanno degli attrezzi... qualcuno più informato di me sa dirmi se è davvero morto in un capanno degli attrezzi, così di colpo?!) <--- Mah, io sapevo che si era sparato un colpo di fucile, non ricordo se era nel garage o nel capanno degli attrezzi. Si è parlato di suicidio perchè fu ritrovata una lettera d'addio, ma venne anche prese in considerazione l'ipotesi dell'omicidio.
L'autopsia appoggiò la prima tesi, e siccome Cobain aveva tentato già in precedenza di uccidersi (senpre con il fucile) questa è rimasta la versione ufficiale.
Non so dirti altro, mi dispiace.

 

Posta un commento

<< Home