martedì, gennaio 23, 2007

L'olocausto

Il giorno 27 gennaio è ricordato come il giorno della memoria.
Noi in questo giorno ricordiamo, o almeno cerchiamo di ricordare, tutte quelle vittime morte nei campi di concentramento.
Le maggioranza delle persone erano ebree, tutto questo è successo perchè Adolf Hitler pensava che soltanto la razza ariana, ovvero la razza pura era degna di vivere sulla Terra.
Furono deportati i portatori di handicap, gli omosessuali, i polacchi, gli slavi, i russi, gli zingari, i neri e, purtroppo, molte altre "razze".
Tutti questi uomini erano costretti a praticare lavori forzati; i più deboli venivano e portati nelle camere a gas. Il gas che veniva sparato era mortale per chiunque lo respirasse.
Essi non erano solo costretti a lavorare, ma molti di loro venivano usati come cavie per esperimenti di vario genere.
Le molte e agghiaccianti foto ci fanno capire soltanto una minima parte dei terribili avvenimenti che sono accaduti nei lunghissimi anni dello sterminio degli ebrei.
La minoranza degli ebrei è riuscita a salvarsi e a testimoniare le agghiaccianti torture, che noi non riusciamo a immaginare neanche lontanamente.
Le persone che hanno visitato questi terribili luoghi sono rimasti a bocca aperta per le orribili parole testimoniate dalla loro guida.