mercoledì, gennaio 31, 2007

Maus


Il libro di questo mese era "Maus"di Art Spiegelman.Narra la storia reale diVladek,un sopravvissuto ai campi di sterminio,emigrato poi in America.Il libro scritto a fumetto,narra la storia dell'uomo partendo da qualche anno prima della guerra fino alla sua fine,anche se,dai dialoghi che ha col figlio,scrittore del libro,si può capire cosagli è successo dopo.Ho trovato molto originale l'idea di "trasformare" i personaggi in animali,perchè per me è stato affrontare un argomento serio senza sentire troppo di quell'orrore che è stato l'Olocausto;mi è piaciuto molto anche il modo di parlare di Vladek,perchè mi ha fatto quasi tenerezza.In generale il libro non mi è piaciuto molto,ma non credo sia per come è stato realizzato o per la storia,piuttosto per l'argomento che mi provoca sempre tanta angoscia.Penso però che sia scorrevole e che dia davvero l'immagine dei campi di sterminio.Ne suggerirei la lettura a coloro che ne vogliono sapere di più sull'atrocità dei campi senza impressionarsi troppo e annoiarsi(effetto che mi hanno fatto altri libri che ne parlano).

 

 

1 Comments:

At 8/2/07 12:43, Blogger agnese said...

Invece a me è piaciuto molto questo fumetto,ho letto numerosi libri sull'olocausto ma solo Spiegelman è riuscito a farmi apprezzare la lettura di un argomento così importante.Fino ad ora ho solo letto racconti noiosi e pesanti l'unico libro che ho apprezzato è stato "il fumo di bikernau"(che tra l'altro consiglio a tutti).Maus invece in modo leggero e con la tecnica del fumettismo è riucito a trattare un argomento così importante facendo trasparire tutti i sentimenti delle persone che hanno vissuto quella esperienza.Lo rileggerei molto volentieri!

 

Posta un commento

<< Home