martedì, gennaio 09, 2007

"The Prestige" - Stai osservando attentamente?


Attenzione: per guardare questo film devi stare molto attento ai singoli particolari della storia. Sei sicuro di essere in grado di farlo? Bene, o utente sconosciuto, qualora tu ci riesca allora ti narrerò la trama di questa illusione, ma sappi che questa, benchè all'apparenza sembri semplice da capire, non lo è affatto. La nostra storia è ambientata a Londra durante il periodo a cavallo tra '800 e '900. Due illusionisti dell'epoca, Robert Angier e Alfred Borden, per le loro terie opposte riguardo all'illusionismo, entrano in conflitto. Il primo infatti pensa che si debba fare il mestiere di illusionista solo per stupire il pubblico durante lo spettacolo, mentre l'altro ritiene che, per far sì che i trucchi riescano meglio, bisogna che si dedichi un'intera vita a quel mestiere. La loro diversità di vedute si accentua quando Borden, per far sembrare più complicato il loro gioco di prestigio, lega le mani della moglie di Angier (che partecipava con loro al trucco della vasca d'acqua, nella quale veniva gettata con le mani legate e dalla quale usciva con facilità) con un nodo diverso dal solito. Lei non riesce a liberarsi e muore annegata. Da allora i due illusionisti arrivano a darsi battaglia sul palcoscenico, ciascuno rovinando davanti al pubblico il trucco dell'altro. In ciascuno dei due rimane comunque il desiderio di superare il proprio avversario e si arriva persino all'illusione suprema: il teletrasporto umano. La loro rivalità diventa mortale, fino al finale, del tutto inaspettato. Il film può essere visto come una metafora della vita, che, in fondo, è solo un'illusione.