martedì, aprile 10, 2007



IL libro che ho letto questo mese è Lettera a un bambino mai nato di Oriana Fallacci.Il libro è una lunga lettera che una madre scrive al proprio figlio,o meglio al minuscolo essere che porta in grembo,che,come dice il titolo,non nascerà mai.Mi ha commosso molto tutto quello che ha scritto l'autrice in questo romanzo autobiografico:mi ha trasmesso tutto quello che vuol dire una gravidanza inaspettata,da difendere da tutti,perfino da se stessi,i dubbi atroci sul far nascere quel figlio oppure risparmiargli una vita di sofferenza e di dolore.La risposta della protagonista è semplice:se vuoi nascere devi volerlo tu,farcela da solo,io non ti aiuterò,anzi condurrò la mia vita nel modo in cui ho sempre fatto.Proprio questo,l'amore/odio che prova per quest'esserino che le cambierà la vita rischiando di intralciare anche la sua carriera,la porterà a perdere il figlio,fatto del quale si pentirà amaramente.Credo che una delle perti più belle sia il processo che la protagonista immagina in ciu è accusata dell'omicidio del figlio:qui vengono a scontrarsi varie tesi su ciò che è la vita e l'aborto.Ciò mi ha fatto molto riflettere su come sia difficile scegliere,in un qualunque caso se tenere un bambino oppure no,scelta che per me prima era scontata.Ritengo che tale libro tocchi davvero la coscienza di ogni persona e per questo consiglierei a tutti di leggerlo.

 

 

4 Comments:

At 11/4/07 22:22, Blogger Paoletta said...

Ho letto il post e da quanto ho capito il libro, commuovente e coinvolgente, deve far riflettere molto sulle scelte della vita, una di queste è appunto l'aborto.A volte le cose sembrano tanto facili quando se ne parla, però una volta che ce le ritroviamo davanti si rivelano complicate, magari più di quanto potevamo immaginare.
Non avevo mai sentito parlare di questo libro, però sembra molto bello e forse riuscirò a leggerlo, grazie per il consiglio.

 
At 14/4/07 20:46, Blogger ilaria said...

Ciao!Avevo già sentito parlare di questo libro e dal tuo post sembrerebbe davvero interessante soprattutto per la tematica che l'autrice affronta..appena avrò un po' di tempo libero,lo leggerò.

 
At 15/5/07 10:34, Blogger silly91 said...

Ho letto questo libro un mese fa circa... è un libro molto commuovente perchè parla di un tema importante quale può essere l'aborto ma raccontato da una giovane ragazza e quindi lo rende molto meno noioso. Mi è piaciuto molto

 
At 15/5/07 10:57, Blogger roberta said...

Ho letto questo libro durante il mese di aprile, è l'ho trovato molto interessante, soprattutto perchè era la prima volta che leggevo un libro su questo argomento. Anche per me è stato molto commuovente e pur trattando di una tematica difficile quale l'aborto, l'ho trovato di facile comprensione e poco noioso.

 

Posta un commento

<< Home