venerdì, maggio 11, 2007

Dracula, epopea del terrore

Chi scoprì per primo la terribile storia del celebre conte Dracula, che regnava in Transilvania? Le origini della sua tragica storia si possono trovare nel libro di Bram Stoker "Dracula", che è il primo che parla di questo argomento. La storia comincia con il viaggio di Johnathan Harker verso Borgo Pass, in Transilvania, dove abita l'eccentrico conte Dracula, che vuole acquistare alcune proprità sparse in alcune aree popolose di Londra. All'interno del suo castello, Johnathan vive alcune esperienze terrificanti, e vede anche la vera natura del conte: un vampiro che controlla le condizioni atmosferiche e tutti gli animali, e che ha tre sorelle che ogni sera bramano sangue giovene e fresco. Prima di partire, l'essere mostruoso cerca di imprigionare l'avvocato Harker nella sua fortezza, ma questi riesce infine a scappare e a riugiarsi in un monastero, dove suor Agatha fa inviare una lettera alla sua fidanzata con su scritto che deve venire subito e che si devono subito sposare là per evitare futuri pericoli. La fidanzata Mina Harker arriva subito, lasciando a Londra in un paese vicino Londra la sua ricca amica Lucy Westenra. Questa viene morsa, dopo la partenza della persona a cui era più legata (Mina), da una strana belva che le succhia il sangue dal corpo. All'inizio John Seward, dottore di Lucy, Quincey P. Morris, avventuriero amico della ragazza, e Arthur Holmwood, ricco ereditiere legato da profonda amicizia alla fanciulla (tutti e tre suoi amanti, ma lei era stata promassa in sposa solo al terzo), non vogliono credere a questa versione, ma vengono ben presto convinti da Abraham Van Helsing, insegnante e mentore di Seward: il dottor Van Helsing riesce a dimostrare questa orrenda verità dopo la morte della giovane da lui curata (Lucy), che si trasforma appunto in vampiro. Comincia allora la caccia al tremendo essere che l'aveva così ridotta, che coinvolgerà al loro rientro anche Johnathan e Mina Harker. Quando quest'ultima diventa anch'essa vittima del mostro in una spirale che sembra essere infinita, il gruppo agisce e distrugge tutte le casse (il vampiro infatti può rigenerarsi solo se riposa nella terra del suo Paese natio) presenti a Londra. Dracula scappa e lo scenario ritorna di nuovo in Transilvania, dove finalmente le persone guidate da Van Helsing riescono ad uccidere il temibile vampiro e a porre fine alla sofferenza di Mina.
Quest'appassionante storia si svolge attorno ad esseri che solo la nostra immaginazione può tollerare, e che all'inizio anche gli stessi personaggi del libro non sono disposti ad accettare.
La particolarità di questo libro è la sua struttura epistolare, o che comunque si avvicina molto a questo genere: è infatti composta da lettere, diari, memorandum e diari orali registrati attraverso il grammofono.
Bram Stoker riesce a dare al suo libro (il primo che tratta del temibile vampiro) un'atmosfera di attesa, quasi di angoscia, grazie anche alla struttura che ha voluto conferire al suo romanzo. Mentre lo leggi il lettore si sente infatti cinvolto nelle vicende dei personaggi, poichè viene a sapere le sensazioni dei questi ultimi attraverso i loro scritti, quasi fosse il loro confidente.
Il risultato è un'opera favolosa e intelligente, degna di essere letta.

 

 

1 Comments:

At 17/5/07 08:46, Blogger simona said...

Stupendo. Lo lessi la prima volta a dieci anni, poi seguì un nutrito numero di riletture.
Se ti interessano i vampiri, prova qualcosa della Rice.

 

Posta un commento

<< Home