domenica, maggio 13, 2007

The Hearth of Everything


Inizio 2007, uscita dell'ultimo cd dei within temptation, gruppo gothic metal olandese.

Il gruppo nasce nel 1997, anno in cui incidono il loro primo disco, "Enter", seguito da "Mother heart", nel 2000, e "The Silent Force", nel 2004, fino ad arrivare all'ultimissimo "The Heart Of Everything". Il vero successo arrivò per loro con il secondo album, il cui singolo, Ice Queen, fu primo nelle vendite in Olanda e Belgio, e si confermò poi con "The Silent Force", col cui album raggiunsero il successo in tutta Europa.

The Heart Of Everything (uscito il 9 marzo) afferma e ribadisce il talento di questo sestetto olandese, con un cambiamento, un'evoluzione, che si riscontra in tutti i gruppi metal da un album all'altro.

Qui la voce dell'affascinante vocalist, Sharon den Andel, raggiunge toni mai uditi prima dalla stessa, la sua tecnica è evidentemente migliorata, poiché non si sentono più i respiri che prende e riesce a cantare molti più versi senza prendere fiato. I testi, scritti da lei, toccano comunque gli stessi temi, la guerra, l'amore, la sua filosofia di vita.
Anche le melodie sono mutate: i riff sono molto più complessi e meno banali, la batteria è più evidente e sono comparse parti corali (evidenti soprattutto in "Our Solemn Hour", il cui ritornello è metà in latino e metà in inglese).

Consiglio a tutti gli amanti del gothic metal di comprare questo disco, di sicuro non ne rimarranno delusi.


[tracklist:The Howling, What Have You Done (feat. Keith Caputo), Frozen, Our Solemn Hour, The Heart of Everything, Hand Of Sorrow, The Cross, Final Destination, All I Need, The Truth Beneath The Rose, Forgiven]

 

 

3 Comments:

At 13/5/07 16:05, Blogger simona said...

*ç*

Mi piacciono molto, sì sì.

 
At 15/5/07 11:21, Blogger Mademoiselle_Oscar said...

Ho sentito la maggiorparte delle canzoni di questo album (grazie all'omino crestato XD) e devo dire che mi sono sembrate tutte molto belle. Condivido il tuo parere. Pur essendo io un amante del canto maschile in musica (soprattutto nel Gothic *_*) trovo che la cantante abbia davvero una splendida voce... Poi Our Solemn Hour è spettacolare *_*!

 
At 17/5/07 16:15, Blogger Bianca said...

Preferivo prima, cantava più acuto ed aveva una voce impossibile da confondere... Prechè è cambiata??
What have you done poi è - sigh - tremendamente commerciale...

D'accordo con il comento sugli strumenti e soprattutto la batteria!

 

Posta un commento

<< Home