mercoledì, maggio 02, 2007

Inoki,il nuovo re dell'hip-hop italiano




Salve!In questo post vorrei parlare della nuova stella dell'hip-hop italiano:Inoki.Il ragazzo (il suo vero nome è Fabiano Ballarin) è stato indottrinato all'hip-hop nella città di Bologna dai migliori rapper di questa città.In seguito è stato notato,dopo aver costituito una sua crew(banda) chiamata "I New Kingz",dall'esperto e famoso rapper Bassi Maestro che gli ha fatto incidere la sua prima demo.Da questo momento Inoki è stato notato dalla scena italiana dell'hip-hop,facendosi conoscere tramite sfide freestyle e varie demo.In quest'anno ha pubblicato il suo ultimo album "Nobiltà di strada",collaborando con molti rapper come lo stesso Bassi Maestro,gli Assalti Frontali,G-Max(Flaminio Maphia) e i membri della sua crew(Tek Money e Lady T).Inoki non ha avuto un 'infanzia piacevole;come dice in alcune canzoni del disco suo padre non era un buon uomo ed è cresciuto da solo sulla strada.Ma da queste esperienze è riusciuto a creare il suo rap avvolgente.In passato Inoki ha collaborato con i migliori rapper d'Italia,come i Club Dogo e Fabri Fibra,ma anche con rapper di altre nazioni.Il primo singolo estratto dall'album è "Sentimento Reciproco" a mio avviso non una delle più orecchiabili;però consiglio agli appassionati,e non solo,di ascoltarealcuni singoli come "Free Pass","Nuovi Re parte II" e "Perdersi".Vi auguro un buon ascolto e un buon divertimento...
scusate se non ho trovato un'immagine del disco,ma questo è Inoki.

 

 

4 Comments:

At 10/5/07 13:48, Blogger ele93 said...

Mah...Adesso stiamo un po' esagerando. Per quanto la musica di fabri fibra poteva essere abbastanza carina e ritmata, quella di Inoki è assolutamente insignificante e patetica. Può essere considerata come una noiosa e ripetitiva unione di parole che, per quanto possano avere un significato profondo, non riescono a trasmettere le emozioni interpretate dal testo... Che delusione...Non pensavo che ti abbassassi ad un livello così umiliante...Mah...

 
At 10/5/07 13:58, Blogger fabri said...

ok.............

 
At 11/5/07 11:14, Blogger NymphetamineGirl said...

ahahah può una nymphetamine girl (canzone famosissima dei cradle of filth, gruppo metal inglese) commentare positivamente un post del genere? parli di inoki come si potrebbe parlare di tiziano ferro! per non dire la paura che mi fa la faccia di inoki, passiamo anche a parlare semplicemente del ritornello del suo singolo, di cui ho avuto la sfortuna di vedere il video: "io ho la faccia che ho"... e dice così per tipo un centinaio di volte io ho la faccia che ho... wow... testi profondi...
io penso che essendo che il rap non ha praticamente melodia, almeno che abbia un testo decente... (anche se dopo "da bambino mangiavo lucertole aperte, le vomitavo in mezzo al giardino" oppure "chiedendomi se a casa loro volassero i divani" dovrei essere abituata a tutto) invece no: testi banali, e con concetti incomprensibili... un po' di poesia? un po' di retorica?... no eh...

 
At 11/5/07 20:00, Blogger fra'06 said...

Cche dire...
io il rap in generale, come già detto lo ascolto,anche se ho delle difficoltà col rap italiano...e devo dire che effettivamente ci sono dei limiti.
Posso concepire un mondomarcio, che mi canta che ha passato una brutta vita...o un signor Fibra, che prova a raccontarci come era violenta la sua realtà...ma un Inoki, che mi viene a dire che è contento di essere in un conflitto, o un Nesli che mi racconta come è felice di essere stato bocciato due volte,scusa, ma non gli apprezzo,perchè non apprezzo la melodia (appunto inesistente) e non ne condivido il testo.

 

Posta un commento

<< Home